domenica 27 aprile 2014

martedì 8 aprile 2014

8 consigli utili per chi acquista casa

L’acquisto di una casa è un passo importante nella vita di un famiglia, perché richiede un investimento economico certamente ingente ed è una scelta spesso fatta per la vita.
Ancona offre molte opportunità a tutte le categorie di compratori, in quanto esistono zone di fascia di prezzo alta (vedi quartiere Adriatico, Borgo Rodi, Pietralacroce, zona Conero, etc.), zone di fascia di prezzo media (vedi zona Regione, Posatora, Pinocchio, quartieri nuovi , Grazie, Tavernelle etc.) e zone di fascia di prezzo bassa ( vedi Piano, Archi, Stazione, etc.). Da questo punto di vista Ancona si può considerare una città "democratica", perché consente a tutte le tasche di soddisfare i propri desideri nel mattone.
Ecco 8 consigli che a mio giudizio possono far vivere al meglio e con serenità questo momento così fondamentale nella vita delle persone.
  1. Non sempre il “fai da te” è una buona e rapida soluzione; potrebbe condurre ad una grande perdita in tempo e denaro ben superiore alla "provvigione" da pagare all'intermediario scelto. La compravendita è prima di tutto un’azione contrattuale con implicazioni tecniche e legali. Se non siete intenditori di compravendite immobiliari è meglio rivolgersi ad un agente immobiliare di fiducia che sappia comprendere bene le proprie esigenze e che conduca all'acquisto rispettando le proprie tempistiche naturali senza forzare la mano nell'affrettare gli eventi, e che sappia soprattutto fare assistenza circa le complicanze burocratiche legali che caratterizzano le compravendite immobiliari.
  2. Esponete all’agente che vi assisterà i vostri bisogni,  non solo tipologici ma anche sulle modalità, i tempi e le ragioni del vostro acquisto; esponetegli bene i parametri della vostra richiesta  ottimizzando i tempi ed i risultati dell'operazione.
  3. Nel caso dobbiate richiedere un mutuo finanziamento, affrontate da subito il discorso. Effettuate, se possibile, un’analisi con la vostra banca o con mediatore creditizio di fiducia dell'agente immobiliare allo scopo di sapere fin da subito le vostre potenzialità di mutuo in base al vostro reddito e quindi conseguentemente la vostra capacità di acquisto sommando al mutuo la propria disponibilità in contanti.
  4. Accertatevi sull’esistenza e la regolarità di tutte le condizioni tecniche dell'immobile. Assicuratevi che il consulente incaricato abbia predisposto i dovuti accertamenti sulla situazione legale dell’immobile (titoli di provenienza, controllo sui soggetti proprietari se sono abilitati a vendere, ipoteche, procedimenti esecutivi, diritti di prelazione, conformità urbanistica e catastale,  attestato di prestazione energetica etc.).
  5. Se acquistate l’immobile in un complesso condominiale, chiedete informazioni sul regolamento, sulle spese di gestione e sulle spese straordinarie di lavori già eseguiti o da eseguirsi.
  6. Quando vi recate a visitare un immobile, non esitate a verificare le caratteristiche fisiche dell’immobile in base alle vostre esigenze.
  7. Chiedete con serenità durante i vari passaggi dell’acquisto (ricerca, proposta di acquisto, accettazione, preliminare di vendita, atto notarile).
  8. Ricordate che non esiste la casa ideale al 100%. Pertanto ragionate sulla base delle priorità e delle motivazioni del vostro acquisto.
Per finire ricordatevi che da 3 anni a questa parte i prezzi degli immobili sono calati di media del 30% e che si prevede una graduale stabilizzazione nel 2014 e 2015.
Quando se non adesso è il momento giusto per comprare? Prezzi così bassi non se ne sono mai visti!!!!
Buon acquisto a tutti!!!!!!

Giuseppe Antonelli (socio fondatore contitolare Medianet imm.re)

domenica 23 marzo 2014

7 consigli utili per chi vende casa

  1. Se vi trovate nella condizione di avere in vendita un immobile saprete le difficoltà che ci sono nel concretizzare la compravendita, perciò, visto che è il mio mestiere, mi permetto di darvi dei consigli su come affrontare al meglio la cosa e limitare al massimo il disagio e i tempi per raggiungere l'obiettivo. 

    1 - Affidatevi ad un professionista. Solo in pochi casi il “fai da te” è una buona e rapida soluzione; potrebbe condurre ad una grande perdita in tempo e denaro. Lo so che, detto da un agente immobiliare, ciò potrebbe sembrare di parte......e magari lo è.....ma cerchiamo di essere obiettivi e guardiamo in faccia la realtà: faccio appuntamenti tutti i giorni con venditori di immobili ad Ancona e alla domanda "quante visite e contatti ha ricevuto fino ad ora?" la risposta è quasi sempre la stessa: tante agenzie e pochi privati. Diciamolo chiaro: mettere un cartello e/o un annuncio in internet quasi sempre non basta più per arrivare alla concretizzazione di una vendita. Affidatevi ad un agente immobiliare qualificato e preparato, sfruttate la sua rete di conoscenze e contatti al di là dei semplici annunci pubblicitari, valutate accuratamente i prodotti e i servizi che ogni operatore del mercato può mettere a disposizione. Il costo della provvigione potrebbe essere di gran lunga inferiore alla perdita che potrebbe esserci a causa di leggerezze o cattive strategie di vendita. 
    2 - Definite il giusto prezzo di vendita. Con l'aiuto del professionista identificate il giusto prezzo che consenta la vendita della casa in tempi ragionevoli.  Il tempo, in questi momenti, è un nemico che erode il valore dell'immobile; più tempo passa, meno si otterrà. Negli ultimi 3 anni gli immobili, per lo meno in Ancona, hanno perso mediamente il 30% del loro valore e si prevede una ulteriore perdita del 10/12% l'anno per tutto il 2014 e 2015. La mentalità del "a calare il prezzo viene sempre in tempo", che in passato ha sempre funzionato, oggi non paga più; anzi, penalizza e danneggia ulteriormente chi vende portandolo ad allungare i tempi di vendita ottenendo un prezzo inferiore a quello che avrebbe ottenuto vendendo subito ad un prezzo adeguato.
    3 - Selezionate uno ed un solo operatore competente. Dare “verbalmente” l’incarico di vendita a più agenzie immobiliari è più sfavorevole che utile alla vendita. L'agenzia che lavora in "accordo verbale" tende inevitabilmente a propendere più dalla parte dell'acquirente in caso di trattativa, poiché solo con quest'ultimo può avere maggiore potere contrattuale, a differenza del venditore che può vendere la casa in qualsiasi momento senza il suo intervento. L'agenzia che lavora con incarico esclusivo, invece, tende a difendere maggiormente il prezzo in caso di trattativa, poichéne deve render conto al proprietario che le ha affidato i risparmi di una vita. Con l’agente incaricato, siate chiari! Spiegate con serenità e trasparenza le ragioni per le quali decidete di vendere, le vostre esigenze e le perplessità. Solo in questo modo il professionista può aiutarvi nel miglior modo possibile.
    4 - Rendete presentabile la casa. Cercate di presentare la casa ai potenziali acquirenti il più possibile pulita ed in ordine. Se necessario accettate di rivolgervi ad aziende di "home staging", cioè a persone specializzate nel modificare lo stato interno degli immobili al fine di renderli presentabili e pronti per essere visionati; in questo modo si cerca di valorizzare al massimo la casa limitando al massimo eventuali difetti che allungherebbero ulteriormente gli attuali tempi lunghi di vendita. 
    5 - Reperite subito la documentazione dell'immobile. Constatate l’esistenza e fornite, su richiesta, tutta la documentazione catastale, urbanistica, legale, titoli di proprietà e provenienza sull’immobile, oppure incaricate un professionista di provvedere. Il controllo di tutti i documenti consente di prevenire a monte tutte le eventuali problematiche ed i potenziali contenziosi. Sapere prima i tempi e le procedure per la risoluzione di eventuali problemi è fondamentale per arrivare preparati ad un preliminare o un atto di compravendita.
    6 - Tenete aggiornato l'agente immobiliare. Tenere sempre al corrente l’agente che vi assiste e il potenziale acquirente di tutte le condizioni essenziali per la vendita, in particolare sullo stato delle opere straordinarie sul fabbricato, sia quelle già realizzate, sia quelle da eseguire. Se per qualche motivo cambiano le condizioni, i modi e i tempi della vendita, rendeteli subito noti al vostro agente incaricato.
    7 - Pretendete resoconto periodico su andamento vendita. Esponete sempre le vostre perplessità e non esitate a chiedere informazioni al vostro professionista. La vendita viene realizzata per voi e con voi.

    Spero di esservi stato utile. 
    Ciao a tutti.
    Giuseppe Antonelli MEDIANET immobiliare